Warning: file_get_contents(http://api.flickr.com/services/rest/?api_key=90c77be2f75b96f8924b155cd4cd151b&method=flickr.photos.search&tags=Surroga+mutuo&license=1&extras=owner_name%2C+geo&per_page=10&page=1&sort=relevance&format=php_serial): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.0 403 Forbidden in /var/www/vhosts/000-default/include/flickr.php on line 81 Surroga mutuo

Surroga del mutuo

Sito informativo sulla surroga del mutuo

La surroga, o surrogazione o portabilità, di un mutuo è una procedura introdotta dalla cosiddetta Legge Bersani (Legge n. 40/2007) che permette al mutuatario di  trasferire il proprio mutuo ipotecario da una vecchia banca ad una nuova, a costo zero.

La surroga è uno strumento molto importante per il mutuatario, da considerare ogni qual volta è possibile, cambiando banca, avere accesso a condizioni 
migliori rispetto al mutuo in essere. Con il trasferimento sarà infatti possibile modificare le condizioni dell'accordo precedente variando per esempio il tasso, la frequenza e l'importo delle rate, lo spread e la durata del mutuo stesso, senza in ogni caso variare il debito residuo.

Per procedere alla surroga del mutuo il cliente deve comunicare alla banca in cui intende trasferire il proprio debito, detta banca subentrante, la sua 
intenzione. La nuova banca procede quindi a richiedere alla banca originaria, quella con cui il mutuo era in essere, l'ammontare del debito residuo e a 
comunicare la data della surroga. Tramite questo meccanismo l'ipoteca non viene estinta ma è la banca subentrante a farsi carico di un'estinzione anticipata del finanziamento precedente con la propria liquidità, concordando con il neo cliente le condizioni per la restituzione.

Una volta concordato con il cliente quanto necessario per stipulare il nuovo accordo la banca subentrante procede a formalizzare la surroga con un cosiddetto "atto unico" contenente il nuovo contratto di mutuo, la quietanza di pagamento rilasciata dalla banca originaria e il consenso alla surroga e l’annotazione della surroga stessa a margine dell’ipoteca originaria. Tale atto andrà poi autenticato da un notaio. La notifica da parte del notaio è l'unico onere di spesa che potrebbe andare a carico del mutuatario, molte banche però al giorno d'oggi se ne fanno carico per instaurare un rapporto di fiducia con il nuovo cliente.

Prezzi Surroga mutuo

Copyright © 2017 surrogazionemutuo.it